Loading...

Perchè il distretto

  • Per compattare e dar voce al variegato micro-cosmo delle imprese culturali e creative pugliesi, eccessivamente frammentato per affrontare le sfide del futuro: mercato, innovazione, internazionalizzazione, mobilità trasnazionale, sharing economy, cross-innovation
  • Per strutturare un’interazione sistematica con i policy makers a livello regionale, nazionale ed europeo
  • Per inserire le imprese culturali e creative nelle politiche strategiche e sprigionare le enormi potenzialità economiche del settore 

COSA FA PER GLI ASSOCIATI

Costruisce una comunità diffusa di imprese creative promuovendo network virtuosi capaci di generare impatti positivi per le economie locali.

Promuove la crescita delle imprese favorendo l’accesso alle informazioni e approfondimenti sugli strumenti di agevolazione e finanziari, alimentando un dialogo costruttivo con Enti ed Istituzioni

Professionalizza le imprese associate, promuovendo azioni di orientamento, formazione e trasferimento di conoscenze

COSA FA PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE CULTURALI E CREATIVE

In linea con le Politiche Comunitarie, il Distretto promuove:

- la creazione  lo sviluppo del settore: propone disegni di legge, modifiche al quadro normativo, semplificazioni amministrative, ricerche e studi

- il consolidamento delle imprese culturali e creative: sollecita strumenti finanziari, fiscali e di incentivazione “su misura” per le imprese culturali e creative

- il potenziamento degli spill over effects e gli impatti intersettoriali, fertilizzando con la creatività i settori tradizionali dell’economia

QUALI PROGETTI PROPONE:

Innovazione
investimenti nell’innovazione, digitalizzazione e tecnologia
rinnovamento dei linguaggi, contenuti e qualificazione dei prodotti e servizi
sviluppo delle competenze manageriali e modelli di business sostenibili
strategie di audience development ed accesso al mercato

 Internazionalizzazione
strategie di posizionamento della cultura creativa pugliese e analisi degli scenari internazionali
creazione e partecipazione a network e cluster europei
voucher per l’internazionalizzazione

Formazione
percorsi di formazione professionale continua
mobilità trasnazionale