Loading...

CARTA DEL DOCENTE - anno scolastico 2017-2018

Scadenza: fino ad esaurimento

COS’E’ PER I DOCENTI?

La possibilità utilizzare la complessiva somma di 500 euro - messi a disposizione dal MIUR - per aggiornamento professionale e/o per acquistare: libri, testi anche in formato digitale, pubblicazioni, riviste; ingressi nei musei, mostre; biglietti per eventi culturali, spettacoli dal vivo, teatro e cinema; hardware e software; l’iscrizione a corsi di laurea o  a   master   universitari   inerenti   al   profilo professionale; l’iscrizione a corsi di  aggiornamento e di qualificazione delle  competenze  professionali,   svolti  da  enti accreditati presso il Ministero dell'Istruzione,  dell'Università e della Ricerca. 

COS’E’ PER GLI ESERCENTI/ENTI DI FORMAZIONE?

Un servizio volto a consentire agli esercenti o agli enti di formazione, accreditati/qualificati ai sensi della Direttiva 170/2016, sul portale https://cartadeldocente.istruzione.it/#/ di offrire ai docenti la vendita diretta/on line dei seguenti beni o servizi: libri, testi anche in formato digitale, pubblicazioni, riviste; ingressi nei musei, mostre; biglietti per eventi culturali, spettacoli dal vivo, teatro e cinema; hardware e software; l’iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico - inerenti al profilo professionale,  ovvero  a  corsi post  lauream  o  a   master   universitari   inerenti   al   profilo professionale; l’iscrizione a corsi di  aggiornamento e di qualificazione delle  competenze  professionali,   svolti  da  enti accreditati presso il Ministero dell'Istruzione,  dell'Università e della Ricerca. 

COSA DEVONO FARE GLI ESERCENTI/ENTI DI FORMAZIONE PER PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA “CARTA DEI DOCENTI” E QUINDI POTER VENDERE AI DOCENTI I LORO BENI/SERVIZI?

  • Devono risultare nell’elenco degli esercizi commerciali o nell’elenco degli enti di formazione, accreditati/qualificati presso i quali i buoni di spesa possono essere utilizzati;
  • Devono registrarsi al servizio https://cartadeldocente.istruzione.it/#/ utilizzando le credenziali, già in loro possesso, fornite dall’Agenzie delle Entrate, o richiederle seguendo le istruzioni riportate qui: https://assistenza.agenziaentrate.gov.it/assistenza/index.asp?idFolder=471&idServ=1
  • Durante la registrazione alla piattaforma cartadeidocenti gli esercenti/enti di formazione dovranno: indicare i loro dati generali (dati anagrafici, di residenza, codice ATECO, recapiti telefonici, mail ed eventuale sito internet, accettazione della normativa vigente); indicare le categorie di prodotto e prodotti o servizi vendibili sia nel proprio esercizio fisico che in quello online.  Al termine della registrazione, il sistema assegnerà automaticamente a ciascun esercente o ente di formazione un “codice esercentedi 5 caratteri alfanumerici da utilizzare in fase di riscossione dei buoni.
  • Una volta registrati, potranno validare i buoni spesa generati dai docenti;
  • Potranno vendere i beni/servizi offerti solo al docente il cui nome è riportato sul buono spesa generato attraverso la piattaforma https://cartadeldocente.istruzione.it/#/;
  • Dovranno dotarsi di un sistema di fatturazione elettronica - in assenza non sarà possibile procedere alla liquidazione in loro favore del valore dei buoni eventualmente incassati.

CHI PAGA AGLI ESERCENTI IL VALORE DEL BUONO SPESO DAI DOCENTI?

La società Consap per conto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

COME PROCEDERE ALL’INCASSO DEL BUONO SPESA E RICHIEDERE IL PAGAMENTO?

L’esercente/ente di formazione deve predisporre la fattura in formato elettronico seguendo le regole tecniche stabilite per la fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione (“Schema del file xml FatturaPA - versione 1.1” reperibile nel sito http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/index.htm, sezione Norme e regole, Documentazione FatturaPA).  In ogni caso deve seguire le direttive indicate al seguente link: https://cartadeldocente.istruzione.it/static/Linee%20Guida%20Fatturazione.pdf

Per maggiori info visita la piattaforma carta del docente dove sono disponibili: