Loading...

Progetto ATLAS

Il programma INTERREG ITALIA - CROAZIA CBC 2014-2020 incoraggia la cooperazione transfrontaliera tra i territori dei due Paesi affacciati sul Mare Adriatico (25 province italiane e 8 contee croate). L'obiettivo generale del programma è "aumentare la ricchezza, il benessere e il potenziale di crescita blu dell'area adriatica, stimolando la creazione di partenariati transfrontalieri in grado di realizzare cambiamenti tangibili".

Il programma sostiene progetti di cooperazione nei settori dell'innovazione blu, dell'adattamento ai cambiamenti climatici, dell'ambiente, della cultura e dei trasporti. Il budget totale del programma è di circa 237 mln di Euro, di cui 201 dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) mentre l'importo residuo rinviene da cofinanziamento nazionale. Per maggiori informazioni sul Programma Interreg Italia-Croazia CBC, 2014-2020, visita la pagina www.italy-croatia.eu.

Progetto ATLAS "Adriatic Cultural Tourism Laboratories"

Con il kick-off meeting, organizzato ad Udine nei giorni 7 e 8 febbraio, ha preso ufficialmente il via il Progetto ATLAS "Adriatic Cultural Tourism Laboratories" - finanziato dal programma di cooperazioneInterreg - Italia Croazia di cui Puglia Creativa è partner.  Il progetto ATLAS mira a valorizzare il patrimonio culturale e naturale dell’area adriatica oltre che a sviluppare un’economia basata sulla culturaattraverso il turismo digitale.

Riveste il ruolo di leader partner: FRIULI INNOVAZIONE – Centro di Ricerca e di trasferimento Tecnologico S.C.R.L., la partnership di progetto è completata da:

  • Distretto Produttivo Puglia Creativa
  • Impresa croata ISTARSKA RAZVOJNA AGENCIJA  - IDA D.O.O.;
  • SIPRO Agenzia Provinciale per lo sviluppo – Ferrara;
  • TECNOPOLIS Parco Scientifico e Tecnologico SCRL;
  • Università croata SVEUCILISTE JURJA DOBRILE U PULI;
  • Unione Regionale Camere di Commercio I.A.A. del Veneto;
  • Impresa croata STEP RI ZNANSTVENO-TEHNOLOGIJSKI PARK SVEUCILISTA U RIJECI D.O.O.

L’idea progettuale nasce dall’evidenza di un enorme potenziale inespresso dal patrimonio culturale e naturale esistente nell’area adriatica, dalla considerazione che ciò rappresenta un asset importante per le economie locali, con ricadute positive sull’occupazione, la qualità della vita, la rete degli scambi nell’area adriatica e dalla constatazione che il settore turistico e quello legato al patrimonio culturale, risultano ancora non sufficientemente innovati a livello tecnologico e digitale.  

Per queste ragioni ATLAS focalizzerà la sua attenzione e porrà in essere azioni volte a rafforzare le competenze e le conoscenze degli operatori del turismo e ad implementare strumenti innovativi.Questi saranno integrati in una piattaforma digitale che consentirà la collaborazione tra gli attori del sistema turistico e culturale dell’area adriatica.

Inoltre, verranno sviluppati e forniti servizi di coaching e mentoring a beneficio di imprese innovative (in particolare quelle che operano nei settori dell’industria culturale e creativa e del turismo digitale), al fine di favorire la trasformazione digitale delle imprese e degli operatori del turismo culturale, valorizzando il patrimonio dei territori e favorendo l’adozione di nuovi modelli di business. Infine, a livello locale saranno costituiti gruppi di lavoro sul modello dei “living labs”, in grado di aggregare ed integrare competenze multidisciplinari tra operatori turistici, operatori del settore culturale, provider tecnologici e agenzie di promozione del turismo.